FANDOM



BLEACH
(ブリーチ)
Bleach01
Cover del primo tankōbon
Disponibilità italiana sul web
Scheda tecnica del manga
Titolo originale ブリーチ
Titolo romaji Burīchi
Tipo Manga
Target Shōnen
Altri titoli 블리치 (Coreano)
Autore Tite Kubo
Lingua Giapponese
Editore Shueisha
Rivista
Flag of Japan
 Shonen Jump
Periodicità Settimanale
Prima edizione Agosto 2001
Tankōbon 53 (in corso)
Editore italiano Planet Manga
Pubblicazione 11 maggio 2006
Volumi 50 (in corso)
Generi
 v  d  e 

BLEACH è un manga pubblicato su Shōnen Jump dalla Shueisha iniziato nell'agosto del 2001 e giunto attualmente al 48° tankobon. Nonostante l'indifferenza ricevuta inizialmente, la serie è riuscita a diventare dopo pochi mesi una delle serie più apprezzate all'interno della rivista. Dopo la pubblicazione dei primi volumi la serie ha ottenuto una fama tale da venir paragonato come successo a Naruto e One Piece, altre serie di successo di Shonen Jump ed in quel momento già campioni di vendite. A partire dall'11 maggio 2006 la serie ha esordito in Italia, edita da Panini Comics e giunta ai 41° volume. Bleach è edito anche in altre nazioni, dove ha ottenuto un successo simile a quanto raggiunto in Giappone ed in Italia.

Dal 5 ottobre 2004 la serie ha anche ricevuto un adattamento animato, anch'esso di grande successo, che ha ampiamente superato i 340 episodi. Nonostante l'anime non sia ancora trasmesso in Italia, ha già raggiunto con successo altre nazioni come Inghilterra ed America. A questo è seguita una serie di videogiochi per le maggiori piattaforme.

TramaModifica

La storia segue la vita di Ichigo Kurosaki, uno studente quindicenne con l'abilità di vedere i fantasmi, e di Rukia Kuchiki, una Shinigami (Soul Reaper nell'anime americano) che lo incontra durante una caccia ad un Hollow. Durante lo scontro con lo spirito, Rukia rimane gravemente ferita ed è costretta a trasferire parte dei suoi poteri ad Ichigo, che accetta la proposta della Shinigami nel tentativo di proteggere i suoi familiari, alimentando così la speranza di Rukia che lui sconfigga l'Hollow al suo posto. Tuttavia, durante il processo di trasferimento qualcosa va storto, e Ichigo assorbe tutti i poteri di Rukia, diventando uno Shinigami a pieno titolo.

In attesa che i poteri di Rukia ritornino, Ichigo è quindi costretto a fare da sostituto Shinigami, cercando di proteggere la città dagli attacchi di altri Hollow che minacciano i suoi concittadini. In questo modo avrà l'occasione di conoscere ed affrontare i segreti che si celano dietro gli Hollow, e dietro l'abito da Shinigami.

Il mangaModifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Cover di Bleach.

L'autore Modifica

Noriaki Kubo è un mangaka nato il 26 giugno 1977, conosciuto con lo pseudonimo adottato di Tite utilizzato nella sua pubblicazione di manga. Inizia a lavorare su Bleach nel 2001, subito dopo la cancellazione di Zombie Powder (la sua prima serie) su Shonen Jump. Dopo un iniziale rifiuto da parte della stessa rivista a causa di somiglianze con YuYu Hakusho, viene spronato a migliorare la sua produzione da Akira Toriyama, il celeberrimo autore di Dragon Ball, che tramite una lettera non fece perdere le speranze a Kubo, che poco dopo iniziò la pubblicazione su Shōnen Jump. Il successo tuttavia non fu immediato, e solo dopo le vendite dei primi volumi la serie riuscì ad assestarsi tra le principali e più famose della rivista.

Lo stileModifica

Le qualità del manga di Bleach le ritroviamo, oltre alla vastità dei personaggi introdotti, anche alla capacità dell'autore di dare risalto ad ogni tavola da lui creata, suggerendo a chi legge la sensazione di vivere in un'atmosfera surreale[1].

Tite Kubo utilizza, nel descrivere i mondi da lui creati e la vita dei personaggi in essi, un sapere raccolto in una ricerca approfondita di un misto di storia e religioni, sfruttandone al meglio l'utilizzo possibile nell'intreccio della storia del manga. Il talento dell'autore si nota soprattutto nelle piccole cose che ad una prima lettura possono sfuggire[2].

Edizione originaleModifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Capitoli di Bleach.

La serie originale esordisce in Giappone su Shonen Jump di Shueisha nell'agosto del 2001. Creata da Tite Kubo, è per il mangaka la seconda serie pubblicata all'interno della rivista, seconda a Zombie Powder, cancellata dopo pochi volumi a causa del bssso successo.

In patria Bleach ha raggiunto i 47 volumi pubblicati, il primo dei quali uscito il 5 gennaio 2002, a grande distanza dalla pubblicazione settimanale. Questo ha garantito alla serie una pubblicazione in volumi bimestrale, più veloce delle altre serie tipiche di Shonen Jump ad uscita solitamente trimestrale, col risultato di un incremento maggiore delle vendite annuali di tankobon e di notorietà nelle diverse classifiche di vendite dei manga.

Edizioni estereModifica

La serie è pubblicata con successo in gran parte del mondo, ed è giunta in Europa tra il 2003 ed il 2006. La prima nazione ad importarlo, con l'esclusione delle nazioni limitrofe al Giappone, è stata la Francia tramite la Glénat, che lo pubblica dal giugno 2003. A seguire, nel 2004, la serie è giunta in Brasile (da gennaio curata da Panini Comics), in America (da giugno curata da Viz Media) e tra aprile e giugno 2006 in Germania e Spagna curata rispettivamente da Tokyopop e Glénat.

In Italia la serie è arrivata a partire dal maggio 2006 ed è giunta a 41 volumi pubblicati dalla Panini Comics. Visto il successo ottenuto, la serie è stata più volte replicata, con edizioni in qualità migliori ed a diversi prezzi. La versione è tuttavia differente da quella nipponica, in quanto è stata preferita un'edizione più economica con assenza di sovra-copertina.

Immagini del mangaModifica

Serie collegateModifica

NoteModifica

  1. Commento di Elena Zanzi, Bleach manga volume 1, pagina 1.
  2. Commento di Simona Stanzani, Bleach manga volume 4, pagina 1 e numero 9, pagina 1.

Collegamenti esterniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale