FANDOM


Capeta
(カペタ)
Capeta22.jpg
Cover del 22° volume
Disponibilità italiana sul web
Scheda tecnica del manga
Titolo originale カペタ
Titolo romaji Capeta
Tipo Manga
Target Shōnen
Autore Shin Misawa
Lingua Giapponese
Editore Kodansha
Rivista Monthly Shōnen Magazine
Periodicità Mensile
Prima edizione Marzo 2003
Tankōbon 23 (in corso)
Generi
 v  d  e 

Capeta (カペタ Capeta?) è un manga creato da Shin Misawa e pubblicato da Kodansha su Monthly Shōnen Magazine. Consta al momento di 25 volumi, ed è tutt'ora in pubblicazione. Nel 2005 ha vinto il premio Kodansha per i manga; nel medesimo anno è stata prodotta una trasposizione anime, effettuata dallo Studio Comet e trasmessa per la prima volta sulle reti giapponesi Animax e Tokyo Broadcasting System.

In Italia il primo episodio è stato mandato in onda da Rai Gulp il 18 Gennaio 2011, distribuito dalla Yamato Video.

TramaModifica

Kappeita Taira (平 勝平太 Taira Kappeita), anche conosciuto come "Capeta" (カペタ Kapeta), è un ragazzino di 10 anni che ha un solo parente in vita, il padre Shigeo Taira (平 茂雄 Taira Shigeo?). Cerca di essere utile svolgendo i lavori di casa ed evitando di recare preoccupazioni al proprio genitore. Pian piano scopre la sua passione per i go-kart, quando il padre riesce a costruirgliene uno e a farlo correre in pista per la prima volta la sua avventura, che lo porterà nel giro di pochi anni al sogno della Formula 1, ha inizio. Accompagnato dagli amici di infanzia, Nobu e Monami, Capeta crescerà e maturerà nel corso della saga (dai 10 ai 14, e infine 16 anni) nutrendo la speranza di passare di categoria e di poter competere col suo grande rivale Naomi Minamoto, obiettivo che persegue con non poche difficoltà principalmente economiche, dato l'umile lavoro del padre.

La serie si divide in tre parti separate. La prima spiega le prime esperienze di Capeta nel go-kart (10 anni), la seconda è ambientata pochi anni dopo dove si incontra il protagonista alle prese con le prime gare (14 anni), la terza infine racconta del raggiungimento del desiderio di Capeta di diventare un professionista di tale sport (16 anni).

I personaggiModifica

Kappeita Taira anche detto Capeta. All'inizio dell'anime ha 10 anni gareggia con il numero 14), poi compie i 14 (numero 30) e infine i 16 (con il numero 63). Inizia la sua carriera di pilota quando suo padre gli costruisce un kart. E' un ragazzo mite, sempre propenso ad aiutare il padre che lavora fino a tardi; sua madre morì quando lui era piccolo. Sin dall'inizio dimostra il suo talento evidenziando grinta, determinazione ed un forte spirito di adattabilità. Il suo più grande rivale è Naomi Minamoto, incontrato mentre eseguiva il rodaggio di un kart. Durante la prima gara (con il kart, appunto, numero 14) esce vincitore, nonostante fosse la sua prima guida, gareggiando. Nella seconda (quella di Haruna), invece, si posiziona al secondo posto, riscontrando delle fratture alle costole, dovute alle soluzioni che aveva preso per compensare il pessimo stato del telaio del mezzo. Essendo in costanti problemi economici il suo talento resta sopito fino alla raggiunta della FSRS (Formula Stella Racing School), dove riceve la prima auto a cambio manuale. Tutti pensano che Monami sia la sua ragazza, nonostante Capeta non provi alcun interesse in lei.

Shigeo Taira padre di Capeta. Sua moglie morì quando Kappeita era ancora piccolo. Lavora in una ditta di pavimentazioni (Ikari Pavimentazioni) e lavora spesso fino a tardi, cerca di guadagnare quanto più possibile, per assistere il sogno del figlio. E' stato colui che costruì il primo kart di Capeta e ogni tanto dice cose stupide. Prova una forte attrazione per la signorina Minamoto.

Monami Suzuki amica d'infanzia di Capeta. Non sopporta la signora Minamoto, ed è la sostenitrice numero uno del Team Capeta. Essendo una bella ragazza, durante la gara di Haruna, un fotografo si è interessato a lei. Dopo aver presentato la foto alla signora Tamaki, quest'ultima ha richiesto la presenza di Monami per offrirle un ingaggio. In seguito, dopo aver visto un ragazzo suonare una chitarra per strada e averlo accompagnato cantando, decide di darsi alla professione per portare felicità nei cuori delle persone. Promuoverà anche la clinica Minamoto, facendo una pubblicità. Non conosce nulla di automobili, e l'unica cosa che le interessa è battere il Team della signorina Minamoto. Nella seconda serie, sia Nobu che Ryo sono follemente innamorati di lei. E' una ragazza tenace e amiziosa, che in certe occasioni sa anche mostrarsi dolce e comprensiva.

Nobu Ando all'inizio si prendeva gioco di Capeta, ma un giorno, vedendo la sua determinazione per le auto, ne resta ammirato e decide di accompagnarlo nel suo cammino. In seguito diventerà il suo migliore amico e Team Manager. Quando Capeta decide di provare il kart, costruito da suo padre, in pista (Un-Bara Kart Land), si mostra molto pavido rifiutando l'occasione con una scusa. Cerca di fare il più possibile per il Team, cercando sponsor e fondi, partecipando addirittura in una gara a staffetta del circuito Un-Bara. In seguito, decide di frequentare un'università in Inghilterra, per poter diventare ufficialmente il Team Manager di Capeta, anche in Formula 1.

Sarukki è una scimmietta che è stata regalata a Capeta, durante la prima gara, da Momotaro Tagawajo. E' molto legata al presidente Ikari e a Monami. Quando al Team servivano dei fondi, veniva usata per degli spettacolini in strada. Essendo una scimmia è molto ghiotta di banane.

Naomi Minamoto è solo un anno più grande di Capeta, ma dimostra un talento naturale a dir poco strabiliante. Figlio della signora Minamoto, è un ragazzo serio e maturo, che spesso si deve occupare della sfaccendata madre. L'unico suo interesse è la Formula 1, e non si fa scrupoli per raggiungerla. In pista sembra che gli altri abbiano paura di lui, e si dimostra sempre vincitore. Si augura di poter incontrare Capeta e gareggiare con lui, anche se non lo dimostra. Aiuta molto il ragazzo, dandogli consigli, che però devono essere interpretati.

Nanako Minamoto è la madre di Naomi. Da giovane gareggiava anche lei, e dopo averlo visto, riconosce subito il talento di Capeta. Offre al ragazzo un posto nel suo Team (la Autohouse Racing, sponsorizzata dalla Liarize), ma viene rifiutato. E' una donna molto affascinante, anche se ogni tanto si dimostra impacciata e scherzosa. Dirige una clinica privata (che verrà publicizzata da Monami).

Isamu Tobita è un membro della Autohouse Racing. Viene riconosciuto come successore di Minamoto. Prova una grande ammirazione per Capeta, dimostrandosi pronto ad affrontarlo nella gara di Haruna.

Ryo Shiba è uno degli avversari e maggiori rivali di Capeta. Durante la gara di Haruna, esce vincitore, anche grazie all'abilità che dimostra di avere sul bagnato. E' innamorato di Monami e cerca sempre di stare al passo con Minamoto. Il suo talento viene riconosciuto dal signor Oka, che lo introduce al mondo delle corse. Anche lui riuscirà ad entrare nella FSRS.

Presidente Ikari è il proprietario della Ikari Pavimentazioni. E' una persona molto burbera all'apparenza, anche se dimostra di avere un buon cuore. Aiuterà Capeta nell'inizio della sua carriera e, in seguito, riconoscendo che il ragazzo somigliasse molto a lui, decide di consegnargli i soldi della borsa di studio necessari all'entrata nella FSRS.

Signor Kumada gestore della pista dell'Un-Bara Kart Land. Regalerà al padre di Capeta un telaio malandato e in seguito permetterà a Nobu e Kappeita di lavorare per lui.

Il mangaModifica

Il manga resta ancora inedito e viene pubblicato nel solo Giappone a partire dal 17 Ottobre 2003, è ancora in corso. A differenza dell'anime, dove i marchi e gli sponsor risultano alterati, nel manga vengono mostrati apertamente.

SigleModifica

Sigle iniziali

  • "Never Ever" di Tsubasa Imai (ep. 1 - 35)
  • "Doukasen" di BAZRA (ep. 36 - 52)

Sigle finali

  • "Bokura" di BAZRA (ep. 1 - 14)
  • "Nana Navigation" di Nanase Hoshii (ep. 15 - 32)
  • "Here we go" di Missile Innovation (ep. 33-43)
  • "My Star" di Mika Kikuchi (ep. 44-52)

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale