FANDOM


Weekly Shōnen Jump
(少年ジャンプ)
Jump2009 06-07
Una delle cover comuni del 2009.
Genere Shonen manga
Periodicità Settimanale
Nazione Giappone
Lingua giapponese
Editore Shueisha
Direttore Masahiko Ibaraki
Fondazione 1968
 v  d  e 

Shōnen Jump (週刊少年ジャンプ Shūkan Shōnen Janpu?), conosciuta anche come Weekly Shōnen Jump e Weekly Jump, è una delle più longeve testate settimanali di manga pubblicate in Giappone da Shūeisha, con una tiratura di oltre 3 milioni di copie. Shōnen Jump è rivolto principalmente ai ragazzi, come indica il termine shōnen (少年 ragazzo?). Al suo interno sono pubblicati manga di azione e avventura, spesso aventi ragazzi come protagonisti. Sulla rivista sono stati pubblicati molti manga di fama internazionale, fra cui Dragon Ball, Naruto, One Piece, Bleach e Death Note.

La rivista fu lanciata dalla casa editrice Shūeisha nel 1968, per competere con le pubblicazioni di successo Shōnen Magazine e Shōnen Sunday, nate entrambe nel 1959. Nel periodo di maggiori vendite, come per esempio durante la serializzazione di Dragon Ball, lo Shōnen Jump raggiunse una tiratura di oltre 6 milioni di copie. I titoli pubblicati su di essa sono stati tradotti e distribuiti in molti altri paesi, Italia compresa.

Shūeisha pubblica anche riviste mensili legate a Shōnen Jump, come Jump Square, che a partire dal 2007 ha sostituito Monthly Shōnen Jump. In Akamaru Jump invece vengono collezionate storie o capitoli singoli creati da mangaka emergenti, che una volta ottenuto successo hanno la possibilità di vedere le loro creazioni serializzate in Shōnen Jump. Per esempio Masashi Kishimoto, Akira Amano e Kentaro Yabuki, inizialmente tutti mangaka di Akamaru Jump, grazie al successo ottenuto hanno avuto la possibilità di diventare mangaka di Shōnen Jump con, rispettivamente, Naruto, Tutor Hitman Reborn! e Black Cat.

I manga della rivista, quando raggiungono abbastanza capitoli (generalmente intorno ai 10), vengono collezionati in tankobon sotto l'etichetta Jump Comics.

PremiazioniModifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Premio Tezuka e Premio Akatsuka.

Shōnen Jump, assieme alle altre riviste Shūeisha, tiene concorsi annuali per premiare i nuovi mangaka o i migliori autori di capitoli autoconclusivi.

Il Premio Tezuka, così chiamato in onore del pioniere dei manga Osamu Tezuka, è un concorso aperto a tutti i diversi tipi di storie. Il Premio Akatsuka, in onore del creatore di manga Fujio Akatsuka, è un concorso simile per manga commedia o basati su gag. Molti mangaka di Shōnen Jump hanno iniziato la loro carriera vincendo o facendosi notare durante questi concorsi.

Altri premiModifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Shogakukan Manga Award.

Data l'importanza che le serie pubblicate in Shōnen Jump hanno in Giappone, è capitato più volte che le stesse abbiano ottenuto vari successi anche nelle premiazioni di altre case editrici nipponiche. Nello "Shogakukan Manga Award" infatti, le premiazioni annuali ai migliori manga shōnen vedono spesso la vittoria di Shōnen Jump, proprio a testimonianza dell'importanza nazionale e mondiale della rivista e delle serie in essa pubblicate.

In questo concorso, l'ultima serie di Shōnen Jump ad aver ottenuto una vittoria è stata Bleach nel 2005.

Struttura della rivistaModifica

Shōnen Jump segue ogni settimana lo stesso schema: si ha all'inizio la copertina della rivista, dedicata ogni settimana ad uno dei maggiori titoli presenti all'interno. Talvolta la copertina può essere dedicata a tutte le serie all'interno della rivista. Questo capita quando Shōnen Jump esce come doppia uscita: ciò però non va inteso come una presenza doppia delle serie presenti al momento, ma dipende dal fatto che in quella determinata settimana la rivista non può essere pubblicata, a causa di varie ricorrenze annuali; nel corso dell'anno Shōnen Jump esce come doppia uscita 4 volte, con i numeri intorno a 03-04 e 05-06, in quanto coincidenti con la settimana di Natale e Capodanno. Generalmente Shūeisha tende a far uscire questi due numeri con uscite normali, prendendosi successivamente una pausa di due settimane ad inizio gennaio. La pausa successiva si ha con le uscite 22-23, in quanto coincide con la settimana della Golden Week. Infine si ha l'uscita 36-37 che coinvolge la prima settimana di agosto e l'O-bon.

Dopo la copertina, la rivista inizia con le pubblicità inerenti alle serie al suo interno, nelle quali annuncia la produzione o l'uscita di determinati videogiochi ispirati ai manga. Successivamente iniziano i capitoli, partendo dalla serie esposta nella copertina; tale serie presenta anche delle pagine a colori, inserite subito prima delle altre pagine del capitolo, in mezzo alle pubblicità.

I capitoli sono stampati tutti su carta riciclata di bassa qualità e di vario colore, in quanto lo scopo primario della rivista è quello di testare il gradimento del pubblico per determinate serie in vista della loro raccolta in tankobon.

Verso metà rivista ci sono le pagine dedicate alle versioni anime dei manga serializzati: è qui che vengono date informazioni circa la produzione di una serie, le date della messa in onda e delle colonne sonore presenti. È qui inoltre che vengono date informazioni riguardanti l'uscita in DVD degli episodi animati.

Infine si ha l'indice della rivista, con indicate le pagine extra e le serie con alcune pagine a colori nei loro capitoli. Nella pagina dell'indice ci sono anche dei commenti degli addetti alla realizzazione di Shōnen Jump e anche degli stessi mangaka. Dopo l'indice vi sono alcune pagine che presentano informazioni riguardanti i manga pubblicati la settimana successiva o le nuove serie in procinto di essere serializzate nella rivista.

L'ordine delle serieModifica

Diversamente da come si potrebbe pensare, l'ordine all'interno della rivista dei vari capitoli non è casuale; esso è dettato da un sondaggio effettuato settimanalmente in tutto il Giappone, grazie al quale si viene a conoscenza di quanto un determinato capitolo è piaciuto all'interno della rivista in una determinata settimana. Le votazioni influenzano l'ordine dei capitoli in uscita otto settimane dopo quel giudizio, ed in questo modo gli stessi autori vengono a conoscenza del gradimento delle loro idee nelle serie.

Oltre a ciò, esiste un ulteriore elemento che influenza l'ordine nella rivista: come dichiarato dal mangaka Eiichiro Oda in un volume della sua opera One Piece, spetta al direttore della rivista avere la scelta finale per l'ordine dei capitoli, anche se al momento non si conosce quanto questa scelta influenzi il voto dei lettori.

La vera importanza di questo ordine sta nel permettere a chi lavora nella rivista di sapere quali sono le serie che piacciono di più al pubblico; lo stesso metodo è fondamentale per capire quali siano le serie che piacciono di meno e che, per questo motivo, rischiano l'eliminazione dalla rivista. Succede infatti, anche più volte l'anno, che certe serie vengano del tutto interrotte a causa del basso interesse mostrato dal pubblico.

Opere pubblicateModifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi la voce Serie di Shōnen Jump.

Dal 1968, anno della fondazione della rivista, Shōnen Jump ha serializzato un numero enorme di manga differenti.

Il primo titolo fu Kujira Daigo (くじら大悟?), opera di Sachio Uemoto, assieme a Chichi no tamashii (父の魂?) di Hiroshi Kaizuka. Da allora si sono succeduti molti mangaka e manga, sempre fedeli al genere shōnen, ma con tematiche ogni volta differenti. Nel 1976 ebbe inizio una delle serie più famose della rivista, e tutt'ora in prosecuzione: Kochira-kame di Osamu Akimoto, opera mai pubblicata fuori dal Giappone ma famosissima ed importantissima per i giapponesi. Il 1984 fu uno degli anni più importanti sia per la rivista che per i manga e la loro apertura al mondo intero. In quell'anno infatti iniziò la produzione di Dragon Ball, celeberrima opera di Akira Toriyama che otterrà un successo planetario tutt'oggi in aumento. La serie, che durò fino al 1995, sarà colei che per più di un decennio sorreggerà le vendite di Shōnen Jump garantendole primato e notorietà.

Due anni dopo il termine di Dragon Ball, ebbe inizio un'altra serie ugualmente importante ed ugualmente famosa in tutto il mondo: One Piece di Eiichiro Oda. Tale opera, grazie al talento dell'autore, e soprattutto grazie ad un mondo pieno di pirati mai esplorato prima nei manga, divenne la serie che garantì la notorietà che con il tempo si è creata attorno a questa rivista, essendo sin dall'inizio della sua serializzazione ai massimi vertici d'importanza di pubblicazione.

Nel 1999 inizio la pubblicazione di una nuova serie, cioe Naruto che fin dall'inizio della sua pubblicazione ebbe grande successo, mentre nel 2001 ha invece avuto inizio un altro manga, Bleach di Tite Kubo, che con il tempo è diventato famosissimo a livello nazionale ed internazionale ed una delle testate più importanti della rivista.

Le copertine della rivistaModifica

Exquisite-kfind Per approfondire, vedi le voci Cover di Shōnen Jump del 2009 e Cover di Shōnen Jump del 2010.

Ad ogni uscita, sulla copertina viene ospitata a turno una delle serie più famose, a seconda di varie ricorrenze o festeggiamenti. Solamente nel caso delle doppie uscite le copertine ospitano tutte le serie in quel momento pubblicate, in ambientazioni che ricordano il periodo d'uscita.

Collegamenti esterniModifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale